il mio Forum

Endoscopia ginecologica avanzata e chirurgia robotica

Home Forum dr Ciro Perone – Forum Oncologia e trattamento laparoscopico tumore e trattamento per via laparoscopica

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 488 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Florinda 6 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #531

    Florinda
    Membro

    Il trattamento per via laparoscopica è sempre possibile per ogni tipo e grado di tumore?
    Grazie.

    #592

    Angela
    Membro

    Se sì, che tipo di vantaggi comporta per la risoluzione quanto piu’ possibile di questa malattia rispetto alla chirurgia tradizionale?

    #643

    Ciro
    Membro

    Attualmente la laparoscopia viene sempre più frequentemente impiegata anche in campo oncologico nei centri di riferimento.
    La possibilità di effettuare la linfoadenectomia pelvica o lombo-aortica per via endoscopica permette di studiare e/o trattare i casi iniziali (primi stadi) di carcinoma della cervice uterina e dell’endometrio, associandola ad isterectomia definita “radicale”.
    E’ possibile ancora la stadiazione chirurgica del cancro dell’ovaio (primo stadio) o la rivalutazione (second-look) dopo chirurgia citoriduttiva negli stadi avanzati.
    I risultati chirurgici che si ottengono in termini di radicalità dell’intervento dal punto di vista oncologico, sono considerati in genere del tutto sovrapponibili a quelli della chirurgia tradizionale.
    Le pazienti, oltre ai comuni benefici della laparoscopia, traggono anche un vantaggio psicologico, potendo in genere iniziare molto precocemente gli eventuali trattamenti adiuvanti (chemio o radioterapia).
    E’ da tenere presente comunque che ad oggi solo una piccola percentuale di interventi per patologie oncologiche in stadi iniziali, sono eseguibili con la tecnica laparoscopica.

    #646

    Angela
    Membro

    Perche’ prima di un intervento per via laparoscopica, in caso di tumore, viene consigliato di iniziare alcune sedute di chemioterapia per poi continuare successivamente all’intervento stesso?

    #449

    Ciro
    Membro

    probabilmente la situazione della tua amica era avanzata per cui le è stato consigliato di fare una chemioterapia definita neoadiuvante che permette di ridurre le localizzazioni tumorali prima di eseguire la procedura chirurgica,

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.